Presentato ieri il progetto “MLOL-Leggere in digitale, che presto sarà operativo e fruibile

26 Marzo 2021

Presentato ieri il progetto “MLOL-Leggere in digitale, che presto sarà operativo e fruibile.

Ma di cosa si tratta?

Inserito nell’ambito dello SBIS (Sistema Bibliotecario Interurbano del Sulcis, al quale appartiene anche il Comune di Sant’Antioco) MLOL è la prima e principale biblioteca digitale italiana, accessibile 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, da qualunque dispositivo. Attraverso il portale puoi prendere in prestito gli e-book dei maggiori editori italiani, consultare migliaia di giornali provenienti da tutto il mondo e accedere a centinaia di migliaia di altre risorse digitali.

Per usufruire del servizio di prestito digitale dovrai richiedere (a partire da lunedì 29 marzo) le credenziali alla biblioteca di Sant’Antioco, presso il Palazzo del Capitolo, in Piazza De Gasperi. Dopo aver ottenuto username e password, potrai effettuare il login. Ma puoi anche richiedere l’iscrizione a distanza, seguendo le istruzioni che trovi al link: https://tinyurl.com/da2w2tt8

Trovi l’accesso al Sistema Bibliotecario Interurbano del Sulcis direttamente qui: https://tinyurl.com/5yt3jdd5

La collezione digitale accessibile su MLOL si suddivide in Catalogo MLOL e Catalogo OPEN. Nel Catalogo MLOL sono presenti i contenuti che il Sistema Bibliotecario Interurbano del Sulcis ha acquistato e reso disponibile per i suoi utenti. Troverai quindi gli e-book dei maggiori editori e gruppi editoriali italiani, che potrai prendere in prestito per 14 giorni, e un'edicola con 7.000 quotidiani e periodici nazionali ed internazionali. Il Catalogo OPEN comprende le collezioni digitali di altre istituzioni, con oltre 2.000.000 di risorse aperte, sempre accessibili a tutti. Potrai fruire di una collezione completamente gratuita di contenuti digitali tra i quali troverai e-book, audiolibri, spartiti musicali, manoscritti, mappe, risorse e-learning, archivi audio e video e tanto altro ancora.

«Siamo molto felici di offrire questo servizio alla comunità – commenta Rosalba Cossu, delegata alla Pubblica Istruzione – si tratta di un’opportunità unica, che si rivolge a giovani e meno giovani. Un grande passo in avanti, adeguato ai tempi, un servizio moderno e funzionale che promuove cultura e lettura attraverso modalità innovative e naturalmente in forma del tutto gratuita».

Area tematica: