Restauro e consolidamento Basilica S.Antioco Martire, si parte con i lavori

16 Maggio 2019

Si parte con i lavori di restyling della Basilica di Sant’Antioco Martire. Obiettivo: salvaguardare la struttura e restituire un monumento restaurato in ogni sua parte, evidenziando la bellezza di una delle chiese più antiche della Sardegna, spazio sacro delle Reliquie e della memoria del Patrono della Sardegna. Il progetto può fare affidamento su 400 mila euro: 200 mila messi sul piatto dal Comune di Sant’Antioco (grazie alla partecipazione a un bando regionale), mentre i restanti provengono da un finanziamento della Conferenza Episcopale Italiana. In ragione delle opere, la Basilica e le Catacombe per ovvi motivi di sicurezza non saranno visitabili fino alla conclusione dei lavori.

«Le attività dureranno presumibilmente fino al novembre prossimo – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Francesco Garau – il criterio posto alla base del progetto di restauro si orienta verso un’operazione che porti a soluzione i danni prodotti dal tempo e dai precedenti interventi. I lavori di restauro si concentreranno, nel complesso, su alcune parti specifiche del monumento e, semplificando, si orientano fondamentalmente alla verifica e al risanamento della pareti interne e al loro consolidamento; al restauro e riutilizzo a sacrestia dell’ambiente posto a destra dalla navata centrale; alla sostituzione del pavimento interno con altro in lastricato più appropriato e alla corretta valorizzazione dei reperti presenti; al restauro della facciata principale, a un nuovo impianto elettrico e all’abbattimento delle barriere architettoniche».

Area tematica: